Connect with us

Eccellenza

Le priorità del Poggibonsi del futuro: diesse ed allenatore.

Published

on

Poggibonsi – La prossima settimana, con il primo marginale allentamento delle misure legate all’emergenza Covid 19, il direttivo del Poggibonsi, dopo due mesi e passa di silenzio, dovrebbe tornare a riunirsi, per definire i primi capisaldi in vista della prossima stagione. Due le priorità: la prima e’ quella di individuare la figura di un diesse che, in concerto con il direttore generale Giacomo Guidi e con Salvatore Fusci, programmi la nuova annata: la seconda, a cascata, investe la scelta del tecnico, a cui affidare la nuova rosa, che sarà profondamente rinnovata.

Per il primo profilo, dovrebbe essere individuata una figura già all’interno della società, conferendogli più poteri e investendolo a 360 gradi. Stiamo parlando dell’attuale diesse, Daniele Bencista’, autore di un lavoro in questa prima stagione dietro una scrivania, che ha soddisfatto il direttivo, pronto a riconoscerglielo e promuovendolo ancora di più, attribuendogli maggiori responsabilità, proprio sul campo. Bencista’, con il supporto di Guidi, Fusci e del presidente Beppe Vellini, sceglierà poi il nome del nuovo tecnico, in una fase successiva a quella della sua conferma, a cui affidare il progetto tecnico – tattico: un progetto più ambizioso, considerando che, al momento dell’interruzione del campionato di Eccellenza, girone B, il Poggibonsi si trovava poco sopra la zona play-out.

In linea di massima, con i nuovi sviluppi, non dovrebbe essere confermato Danile Latini che, per due partite, ha guidato il Poggibonsi, dopo le dimissioni di Maurizio Cerasa che, a sua volta, aveva sostituito l’esonerato, Antonio Cioffi. Latini, tecnico giovane, preparato, sarà lasciato libero di proseguire il suo percorso di crescita in un’altra società, maturando quella esperienza necessaria che, nel futuro, lo potrebbe anche riaccostare allo stesso Poggibonsi. Il profilo del nuovo allenatore, sarà quello di un personaggio carismatico, conoscitore della categoria, che sappia coagulare intorno a se la componente dirigenziale e dei giocatori, non trascurando una tifoseria passionale e sempre presente. Un personaggio, che orienti anche con attenzione e discernimento le scelte di mercato, in linea con le tradizioni, la storia del club e che riporti entusiasmo in un ambiente condizionato negli ultimi mesi, dalle varie vicende, sviluppatesi. La stessa sorte di Latini dovrebbe poi toccare al capitano dei giallorossi, Alessio Mariotti che, dal canto suo, esaurirebbe la sua seconda esperienza con la maglia del Poggibonsi, dopo quella in serie D, durata un solo anno, nella stagione 2015-16. Sarà, quindi, un Poggibonsi profondamente rinnovato, più ambizioso e desideroso di mettersi alle spalle questa deludente stagione, della cosiddetta ripartenza. Il nuovo corso del Poggibonsi, come dichiarato dalla stessa dirigenza al momento del suo insediamento nello scorso agosto, dopo la turbolenta gestione di Gaetano Mesce, lo si dovrebbe vedere, proprio a partire dal nuovo campionato, dopo una prima annata di necessario e opportuno consolidamento.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: