Connect with us

primo piano

La dura polemica di Mario Macalli, ex presidente Lega Pro . “Non si possono dare 100.000 euro all’anno, a un giocatore di serie D”.

Published

on

Firenze – Mario Macalli, presidente prima della serie C e poi della trasformata Lega Pro dal 97 al 2015, non che, dal 2009 vice – presidente della Figc, si schiera in maniera dura, netta, decisa, contro alcuni presidenti delle società di serie D. Dirigenti, che corrispondono ai loro tesserati, rimborsi spese, non in linea con lo status di dilettanti, dei loro giocatori più rappresentativi. Mario Macalli, ha alzato il coperchio della bollente pentola, nel corso del suo intervento alla trasmissione Stadio Aperto.
“Una società di serie D – le sue parole – che si allena in settimana dalle tre alle cinque sedute e io più delle volte di notte, non può corrispondere a un suo tesserato 100 mila euro di rimborso spese. Basta con queste cifre, in una categoria dilettantistica, dove i giocatori sono inquadrati come dilettanti e non certamente come professionisti di terzo livello. E il momento di farla finita”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: