Connect with us

primo piano

Paolo Molfese: “Grande rammarico per la stagione interrotta. Chiantigiana, Firenze Ovest e Mazzola Valdarbia meriterebbero la promozione”

Published

on

Nella foto Paolo Molfese (foto di Toscangol.it)

Siena – Il girone “B” del campionato di Promozione è stato interrotto alla giornata numero 25 proprio nel momento di un rush finale entusiasmante con Chiantigiana, Firenze Ovest e Mazzola Valdarbia divise solamente da una lunghezza.
Con i nostri microfoni abbiamo raggiunto il tecnico della squadra di Gaiole in Chianti, Paolo Molfese.

Allora mister, innanzitutto è un piacere sentisi dopo tutto quello che è accaduto…
“Decisamente. Abbiamo tutti noi attraversato un momento difficilissimo e per fortuna io ed i miei cari ed i miei stretti amici non siamo stati toccati da questo maledetto virus”

Parliamo di calcio, il campionato fermato proprio la domenica in cui vi giocavate il big match contro il Firenze Ovest
“Tanta amarezza, ma era giusto farlo. Stavamo preparando l’incontro da diverse settimane, ma non si poteva fare altrimenti. Rammarico anche perchè la settimana prima ci siamo fatti raggiungere in testa pareggiando sul campo del San Quirico d’Orcia facendoci un autorete ad undici minuti dal novantesimo”

Chi passa tra voi, il Firenze Ovest e il Mazzola Valdarbia?
“Bella domanda. Io direi tutte e tre perchè ce lo meritiamo per quanto abbiamo fatto durante la stagione. Chi glielo dice al Firenze Ovest o alla Chiantigiana, che sono a pari punti, chi tra di loro ha più o meno diritto di disputare il prossimo campionato di eccellenza? Comunque vada per chi salirà sarà un successo a metà, perchè non è una vittoria sul campo e questo dispiace”

Per la prossima stagione pensi si possa ripartire?
“In primis c’è la sicurezza di giocatori, allenatori ed addetti ai lavori. Per quanto sto vedendo e le difficoltà che sta trovando la Serie A per ripartire credo che forse per i dilettanti nel mese di settembre potremmo cominciare a fare la preparazione. La mia speranza è che il calcio dilettantistico si ristrutturi e riscopra quei valori che lo hanno sempre contraddistinto e che negli ultimi anni si sono persi per emulare quello professionistico “.

Anche se naturalmente è troppo presto dirlo, il prossimo anno ti vedremo ancora sulla panchina della Chiantigiana?
“Loro naturalmente sono la prima scelta e ti dico che devo ancora parlarci. Vediamo quello che succede. Questo era il terzo anno e non era nei piani lottare per le prime posizioni, siamo stati una bella rivelazione”.

Vuoi lasciare un saluto?
“Certamente. Mando un grande abbraccio virtuale ai giocatori, a tutti i giocatori, ai tifosi e agli abitanti di Gaiole in Chianti con la speranza di rivedersi molto presto”

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: