Connect with us

Eccellenza

Il Presidente del CRT, Paolo Mangini, fa il punto sulla chiusura dei campionati. “ Spero che il Consiglio Federale del 18- 19 Maggio, possa decidere sull’eventuale stop definitivo”.

Published

on

Firenze- Paolo Mangini, presidente del CRT della Lega Nazionale Dilettanti, in una intervista uscita stamani sull’edizione di Firenze del quotidiano La Nazione, ha fatto il punto sulla situazione dei campionati dilettantistici, fermi dal 1 marzo scorso e non ancora ufficialmente chiusi.
“ Spero – ha dichiarato Mangini – che il prossimo consiglio federale, in programma nei giorni 18-19 maggio, possa ufficializzare la decisione sulla eventuale chiusura dei campionati e sul conseguente merito sportivo, vale a dire, come dovrà finire la stagione. Si tratta, ripeto, di una decisione che spetta solo al Consiglio Federale della Figc e non è mai di singola competenza di un comitato regionale. Nessun comitato, infatti, può decidere autonomamente sulla chiusura o meno della propria attività”.
“Il ritardo nel comunicare la decisione – ha proseguito Mangini – deriva dal fatto, come ha ricordato il presidente della LND, Cosimo Sibilia, di non far perdere forza, con la chiusura immediata, al nostro mondo, nei confronti dei singoli interlocutori istituzionali, in primis il governo. Parlando con altri presidenti di comitato, abbiamo riscontrato un certo malumore nelle società per questo ritardo e mi sono personalmente adoperato, nei confronti del presidente Sibilia, affinché la decisione sia ora presa con una certa celerità”.
“Personalmente – ha concluso Mangini – preferirei che si tornasse a giocare per chiudere la stagione e che quindi fosse il campo a decidere. Si tratta di una questione delicata e non azzardo nessuna ipotesi, per rispetto delle singole società. La stagione sia a livello dilettanti che giovanile, è stata disputata per due – terzi e quindi non si può dire, che non è successo niente. Ogni decisione che sarà presa, lascerà degli scontenti, ma questo, purtroppo, rientra nell’ eccezionalità del momento. Parlando poi di futuro, nell’ultimo Consiglio direttivo della LND, ho chiesto che sia attuato in vista della prossima stagione, un forte contenimento dei costi federali, aggiungendo che il CRT avrebbe fatto tutto il possibile, nel cercare di reperire, oltre alle nostre, nuove risorse a favore delle società, per favorire la ripartenza. Per risolvere questa dura crisi, sono necessari diversi provvedimenti, di natura economica e normativa, coordinati tra di loro, come si sta cercando di fare, seguendo anche le indicazioni dei singoli sodalizi”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: