Connect with us

Eccellenza

Verso Certaldo-Poggibonsi, Calderini: “Sono fiducioso, buone indicazioni dal test con la Sestese”

Published

on

Poggibonsi – Si respira aria di ottimismo e fiducia in casa Poggibonsi, visto il buon precampionato svolto dai giallorossi che anche con formazioni di categoria superiore si sono fatti valere.
Nella conferenza stampa pre-gara mister Calderini ha ancora una volta dimostrato di avere le idee chiare.
L’allenamento congiunto con la Sestese mi ha fornito, specialmente nel primo tempo, buone sensazioni. Dal punto di vista fisico abbiamo mostrato una buona condizione centrando di sicuro l’obiettivo primario della preparazione estiva: preservare l’integrità fisica degli atleti dopo un lungo stop. Non abbiamo infatti subito infortuni rilevanti in questo mese di sedute. L’unico intoppo è stato un acciacco di natura muscolare per Odibe, prontamente risolto“.

Il tecnico parla poi di moduli e tattica e torna sull’argomento difesa a tre o a quattro.
Nel calcio i moduli rimangono solo sulla carta. E’ l’atteggiamento ciò che conta veramente, perché l’impianto tattico è solo una traccia che riguarda la fase di non possesso. Sono fermamente convinto che la fase offensiva invece debba essere liberamente interpretata dai giocatori, tramite l’adattamento alle condizioni e alle caratteristiche degli avversari.La retroguardia è di sicuro il nostro reparto più esperto con elementi come Borri, De Vitis ed Odibe che rappresentano uomini di spicco per la categoria. Se la squadra riesce ad alzare il livello della qualità del gioco, anche Flores aumenta la propria pericolosità. E’ un attaccante forte fisicamente, che si sta inserendo sempre di più, ma che ha bisogno ancora di venti giorni per trovare la migliore forma. Il goal sicuramente lo aiuterebbe. Biagi è una pedina duttile che può essere impiegata in più ruoli, anche perché trova la porta molto facilmente. Ha sempre fatto la mezzala, ma lo vedo collocabile in varie posizioni. A centrocampo ad ogni modo posso contare su quattro giocatori con qualità al di sopra la media come Biagi, Camilli, Galbiati e Rosi, più una quota di struttura come Bigalli. Abbiamo anche degli under interessanti in ogni ruolo. Dobbiamo sicuramente ancora inserire un classe 2002, ma il Direttore Aiazzi e la Società sanno alla perfezione cosa ci serve per essere maggiormente completi.”

Infine Calderini analizza la gara di domenica contro il Certaldo.
Affrontiamo una neopromossa che ha grande entusiasmo. Lo sfideremo con il massimo del rispetto. Il Poggibonsi vuole onorare al meglio la Coppa Italia.Penso proprio di fare più partite nella stessa partita. In alcuni momenti saremo più pronti fisicamente, in altri ci sarà da soffrire e cambiare atteggiamento.La strada da compiere è ancora lunga, ma i risultati possono dare una mano a lavorare con serenità“.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: