Connect with us

Prima Categoria

ESCLUSIVA CS – Alessandro Iacomoni: “Sansovino vuol portare a termine la stagione. Dico alle società di aver grandi accortezze”

Published

on

Iacomoni Sansovino

Con i nostri microfoni abbiamo raggiunto il presidente della Sansovino, Alessandro Iacomoni e con lui abbiamo fatto l’analisi del momento.
Proprio la società aretina è stata la prima nel mondo del calcio dilettantistico ad essere colpita duramente da casi di positività.
Sono stati giorni difficili, ma tutta la società ed i ragazzi sono stati esemplari nel superare il momento. Oggi possiamo dire che tutti sono negativi e stanno bene. Questa esperienza mi ha insegnato che oggi una società di calcio dilettantistica va seguita come un’azienda vera e propria con il massimo rispetto di tutti i protocolli come abbiamo fatto noi. E ribadisco che questa è una cosa fondamentale“.
Poi il discorso si concentra sul proseguo della stagione che al momento tanto fa discutere.
“Credo che sia giusto portare a termine la stagione non appena ci siano i giusti requisiti . Noi abbiamo fatto investimenti per mettere tutto a norma ed in sicurezza fin dall’inizio dell’annata calcistica. Poi ricordiamoci tutti che il calcio nei più piccoli ha anche un aspetto sociale nella vita di tutti i giorni, dire ad oggi chiudiamo tutto mi sembra prematuro e un affermazione priva di basi solide su cui poggiarsi”.
Lo stesso Iacomoni parla del campionato e dei suoi valori.
Abbiamo costruito una squadra forte per fare il salto di qualità, non siamo certo l’ammazza-girone come qualcuno ci ha fatto passare, vi posso assicurare che ci sono rose di qualità come la nostra. Penso solamente all’Amiata che se ripartirà il campionato lo affronteremo subito, ma come la squadra amiatina ce ne sono altre.”
In conclusione di intervista il numero uno della società aretina vuol dire l’ultima.
Lasciatemi ringraziare i ragazzi per il comportamento che hanno avuto in questi mesi. Sono stati esemplari. Calcolate che loro si erano dati come regolamento interno di spogliatoio che il primo che avesse sentito sintomi anche solo di un raffreddore sarebbe rientrato nello stesso ed ad allenarsi solamente dopo aver fatto il tampone. Alle altre società chiedo la massima collaborazione e trasparenza nel non lasciare nulla al caso e non minimizzare qualsiasi cosa, perché il Covid purtroppo è qualcosa di veramente pericoloso“.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: