Connect with us

primo piano

Pianese, Remorini: “Siamo convinti che possiamo risalire”

Published

on

Matteo Remorini, arrivato in estate alla Pianese, ha avuto modo di parlare ai microfono del club per una rapida intervista in vista della partita di domenica 24 gennaio, che le Zebrette affronteranno contro lo Scandicci. Una partita, secondo l’attaccante, da non sottovalutare: “Sicuramente quella contro lo Scandicci sarà per noi la partita della svolta, perché siamo un grande gruppo e carichi in vista dell’impegno di domenica. Siamo convinti che possiamo iniziare un filotto importante per risalire la classifica. Fino a questo momento siamo stati sfortunati, ma ci abbiamo messo del nostro perché qualche piccola disattenzione l’abbiamo commessa, come ad esempio la mia contro il Montespaccato dove ho procurato il calcio di rigore contro. Dobbiamo subito ripartire e già contro lo Scandicci sono sicuro che faremo un risultato importante, affrontiamo una squadra avvelenata per via della penalizzazione, ma noi metteremo in campo tutto.
Sul “problema” riguardante i secondi tempi, in cui la squadra subisce troppo (qualche giorno fa abbiamo pubblicato un articolo in cui scrivevamo che, limitatamente ai primi 45′, la Pianese sarebbe 1° in classifica): “Purtroppo spesso ci è capitato di calare nei secondi tempi, sicuramente non è una cosa fisica perché atleticamente stiamo bene, magari può essere qualcosa a livello mentale dove, a fine primo tempo ci va tutto bene, poi ad inizio ripresa inconsciamente casomai abbiamo paura a giocare, fare gol e si sente nell’aria che magari possiamo subirlo”.
L’ex Ponsacco si sente in forma in questa stagione, e nello spogliatoio si trova a suo agio: “A livello personale sta andando abbastanza bene: ho conquistato due rigori, ho fatto un gol e un paio di assist, sono a completa disposizione dei miei compagni e di questo fantastico gruppo. I giocatori con maggiore esperienza come me, capitan Gagliardi e Simeoni ai tanti giovani presenti in rosa stiamo insegnando molto, per noi è un piacere poter lavorare con i più giovani e dare il nostro contributo. Insegniamo il rispetto per lo spogliatoio e per il gruppo, siamo ragazzi veramente in gamba. A Piancastagnaio mi trovo molto bene, migliore scelta di questa in estate non potevo farla”.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: