19 Luglio 2024
Pubblicità
HomeSportScopri l'esito della decisione tra Lukaku e Vlahovic: è già stata presa!

Scopri l’esito della decisione tra Lukaku e Vlahovic: è già stata presa!

Due centravanti al centro del futuro di Juventus e Inter. Destini che determineranno le strategie di Allegri e Inzaghi.

Pubblicità

Il mercato del calcio italiano è entrato nel vivo. La fine di agosto potrebbe sembrare lontana, ma le squadre sono già al lavoro per sistemare i propri reparti offensivi.

Dietro gli obiettivi delle principali squadre italiane si nasconde il desiderio di rinforzare gli attacchi e conservare i talenti già presenti nelle rose. Lazio, Milan e Roma sono le prime ad aver scelto la strada dell’acquisto, mentre Juventus e Inter si trovano a dover prendere decisioni fondamentali per il futuro.

La Lazio e il Milan alla ricerca di nuovi attaccanti: occhi su Amdouni, Marcos Leonardo e Scamacca. La Roma punta su Abraham nel 2024. Chi avrà successo?

La Lazio si sta concentrando nel trovare un compagno d’attacco ideale per Ciro Immobile. Maurizio Serri, allenatore dei biancocelesti, ha messo gli occhi sullo svizzero del Basilea, Zeki Amdouni, e sul brasiliano del Santos, Marcos Leonardo.

Pubblicità
vlahovic 11072023 sportitalia.it .jpg
vlahovic 11072023 sportitalia.it .jpg


Nel frattempo, il Milan, dopo aver perso Marcus Thuram, che è approdato all’Inter, punta fortemente su Gianluca Scamacca. Tuttavia, il West Ham si sta dimostrando restio a concedere un prestito con diritto di riscatto.

Scamacca rappresenta anche il primo obiettivo per l’attacco della Roma, che al momento può contare solo su Andrea Belotti. Sarà necessario aspettare il 2024 per vedere Tammy Abraham in campo nuovamente.

Decisione cruciale per Juventus e Inter: chi sacrificare tra Vlahovic e Chiesa?

La Juventus e l’Inter, invece, devono prendere una decisione cruciale riguardo alla loro punta di diamante. Le strategie di Allegri e Inzaghi potrebbero convergere sullo stesso obiettivo. Vediamo cosa sta accadendo.

Cristiano Giuntoli, direttore dell’area tecnica della Juventus, si trova ad affrontare una serie di cessioni. Prima di poter pensare agli acquisti, dovrà occuparsi di trovare una sistemazione per i tre centrocampisti rientrati dai prestiti in Premier League: Denis Zakaria dal Chelsea, Arthur dal Liverpool e Weston McKennie dal Leeds.

Pubblicità

Una volta risolto questo problema, dovrà decidere quale attaccante sacrificare tra Dusan Vlahovic e Federico Chiesa. Il serbo sembra avere più mercato e un contratto fino al 2026 con un ingaggio di 7 milioni netti all’anno. Chiesa, invece, è vincolato alla Juventus fino al 2025 e guadagna 5 milioni netti all’anno.

Intrigo di mercato: Lukaku in bilico tra Chelsea e un possibile ritorno all’Inter? Juventus valuta la cessione di Vlahovic per acquisire il belga.

Nel frattempo, l’Inter sta cercando in tutti i modi di riportare a Milano Romelu Lukaku, attualmente al Chelsea. I Blues hanno pagato 115 milioni di euro per il suo cartellino nel 2021 e adesso ne chiedono almeno 45 milioni per la sua cessione. Se la Juventus decidesse di cedere Vlahovic per una cifra intorno ai 70 milioni di euro, Lukaku potrebbe essere il suo sostituto in bianconero.

Tuttavia, c’è da considerare il fatto che la Juventus non disputerà la Champions League, una vetrina che il belga non vuole perdere. In merito a questa possibilità di mercato, un ex giocatore della Juventus, Fabrizio Ravanelli, ha dichiarato: “Non penso che Lukaku serva alla Juventus. È un bravo giocatore, ma non determinante per me. Io terrei Vlahovic”. Le parole di Ravanelli sono state pronunciate durante un’intervista a TvPlay.

Ravanelli critica la scelta di Milinkovic-Savic: “Non può pensare di andare in Arabia, dovrebbe giocare in squadre importanti”. L’ex attaccante della Juventus ritiene che i 27-32 anni siano l’apice della carriera per un calciatore.

L’ex attaccante bianconero ha poi commentato un altro possibile obiettivo della Juventus, Sergej Milinkovic-Savic, che si appresta a trasferirsi in Arabia Saudita all’Al Hilal. Ravanelli ha affermato: “Milinkovic-Savic sta commettendo un enorme errore.

Con le sue qualità, dovrebbe giocare in squadre importanti. Non può pensare di andare in Arabia”. L’ex giocatore bianconero ha continuato dicendo che i 27-32 anni sono quelli in cui un calciatore raggiunge l’apice della sua carriera.

La lotta per i centravanti è aperta e i destini di Juventus e Inter potrebbero essere determinati dalle scelte che verranno fatte sul mercato. Sarà interessante vedere come Allegri e Inzaghi gestiranno questa sfida e quale sarà la punta di diamante di ognuna delle due squadre.