google-site-verification=cQK6OinVuPgJUAMXuZgjk5DkEsf1bIwQTyBAinNYAVk
Connect with us

primo piano

Badesse in estasi, Rinaldini e Bonechi piegano il Siena

Published

on

LORNANO BADESSE – SIENA 2-0
Reti:
28’ Rinaldini, 62′ Bonechi
Lornano Badesse (3-5-2): Lombardini; Bonechi, Manganelli, Ghinassi; Frosinini (71′ Cecconi), Di Blasio (71′ Chiti), Guitto, Guidelli, Riccobono; Rinaldini (57′ Sorrentino), Ortolini (67′ Marzeglia). A disp. Conti, Gargano, Discepolo, Corsi, Motti. All. Vitaliano Bonuccelli.
Siena (4-4-2): Narduzzo; Haruna, Carminati (73′ Bani), Farcas, Ruggeri; Gibilterra (53′ Sartor), Schiavon (53′ Agnello), Sare, Martina (53′ Mahmudov); Mignani, Guidone. A disposizione: Gragnoli, Bedetti, Ilari, Terigi, Nunes. All. Marian Pahars
Arbitro:
Bracaccini di Macerata (Amoroso – Ravaioli)
Note:
presenti fuori dell’impianto un centinaio di tifosi del Siena. Ammoniti Farcas, Mahmudov, Haruna.

Si apre la crisi in casa del Siena, sconfitto nel derby di recupero dal Badesse nel giorno dell’esordio in panchina del lettone Marian Pahars. Seconda sconfitta consecutiva per i bianconeri avvenuta in malo modo: senza gioco, stravolto nel modulo e nelle sostituzioni dalle scelte bizzarre di un tecnico che ancora non conosce il gruppo e la categoria. Il Siena è stato surclassato sul piano della manovra, del ritmo, dell’intensità, della capacità di stare in campo da un Badesse che ora sogna, al terzo successo consecutivo. Nel corso della partita, i bianconeri sono stati più volte contestati da un gruppo di tifosi presenti fuori dell’impianto, che al termine dei 95 minuti hanno poi preteso un serrato chiarimento.
Il Siena cambia modulo schierandosi con il 4-4-2. Il Badesse si dimostra agile e propositivo e al 15’ va vicino al gol con un cross di Frosinini, dalla sinistra, sul quale Ortolini di testa, sulla linea di porta, manca la deviazione. Risponde tre minuti dopo la squadra di Pahars con una girata in area di Guidone, deviata con la punta delle dita da Lombardini sopra la traversa. Al 28’ i locali passano: azione sulla destra di Frosinini, con un suggerimento al centro sul quale si avventa dal limite Rinaldini che, di giustezza, la mette a mezza altezza alla sinistra di Narduzzo. In quel momento parte la contestazione dei tifosi del Siena, che invitano i propri giocatori a tirare fuori gli attributi. I bianconeri accusano il colpo e il Badesse, galvanizzato, continua a spingere. La reazione del Siena, però, è impalpabile. Ci prova al 35’ Schiavon dalla distanza, ma il suo tiro che si perde sul fondo. Gli ospiti non riescono a uscire dalla propria metà campo, a distendersi, mentre i locali continuano a fare la partita. Il tempo si chiude con un colpo di testa di Mignani, che termina di poco alto.
Nella ripresa la musica non cambia e al 50’ Ortolini, tutto solo, calcia su Narduzzo. Il Siena cerca di scuotersi privilegiando la spinta sulla sinistra di Ruggeri e facendo tre cambi in un colpo solo, ma la musica non cambia. Il Badesse sfiora il raddoppio con Sorrentino e poi lo raggiunge al 62′ grazie al colpo di testa di Bonechi, sugli sviluppi di una parabola dalla bandierina. Riparte la contestazione dei tifosi del Siena, al grido: “Fate ridere”. Pahars ci mette del suo, stravolgendo l’assetto con cambi inconcepibili, come lo spostamento di Ruggeri nella coppia centrale e l’inserimento sulla linea difensiva di Bani. Il Siena è sempre più in confusione, non riemerge, balla, mentre i biancoazzurri spingono a folate e dominano la scena. Finisce con tutti i giocatori del Siena a scusarsi con i propri tifosi, che manifestano tutto il loro disappunto per la pessima prestazione: un chiarimento che va avanti per più di cinque minuti. Poi i giocatori, a testa china, raggiungono gli spogliatoi.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: