google-site-verification=cQK6OinVuPgJUAMXuZgjk5DkEsf1bIwQTyBAinNYAVk
Connect with us

primo piano

Grammatica, Argilli, Voria: le parole in sala stampa

Published

on

In conferenza stampa, dopo il presidente Roman Gevorkyan, sono intervenuti anche il direttore sportivo e il nuovo allenatore del Siena.
Queste le parole di introduzione del ds Andrea Grammatica: “Sanno cos’è Siena, hanno una conoscenza della squadra, è un’opportunità che i due allenatori si sono guadagnati nel tempo. Secondo me Gilardino ha fatto un lavoro eccezionale, non era facile. Se siamo arrivati a giocare con tanti under, cresciuti in maniera esponenziale, il merito è soltanto suo. Però il presidente è il presidente, e la holding decide: così è stato deciso”.
E’ stato poi il momento del neotecnico Stefano Argilli: “Ho chiesto una cosa alla società, ho fatto una domanda e ho dato due risposte. Ho dato la mia disponibilità ad una situazione temporanea e ho detto che mi sento all’altezza, ho chiesto alla società di definire il ruolo e la situazione. E’ temporaneo ma assolutamente autonomo, questa parola per me è fondamentale: autonomia (“autonomia” per la scelta della conduzione tecnica, degli allenamenti, del modulo, della conduzione a 360 gradi della squadra, ha precisato dopo, ndr). L’unico pensiero va alla partita di sabato, che è talmente vicina che non mi devo far distrarre da altri pensieri che non riguardano la partita: avrò 3 allenamenti importanti, senza possibilità di stravolgere le cose. Mi devo affidare a tutto il buono che ha fatto mister Gilardino fino ad adesso. Non mi sono ancora presentato alla squadra, parlare di giocatori a voi prima che a loro non è il caso ora. Non mi spaventa questo incarico, è nelle dinamiche di tutti gli avvicendamenti: accetto la sfida come mi è successo tante volte. Da giocatore mi avete conosciuto tutti, ho studiato per fare l’allenatore, alleno da 10 anni, non mi hanno chiamato per il passato che ho avuto, ma per il presente. Io devo vincere la partita di sabato, la responsabilità è tutta mia. Ho chiesto a Gill se mi avrebbe accompagnato, è stato contento: siamo insieme da tanti anni, abbiamo avuto confronti e scontri, ma è un bravo allenatore. La voglio io la responsabilità: mi piace il difficile, mi carica il difficile. Tante volte sono stato in panchina nelle partite, ma nei momenti decisivi c’ero: voglio essere “quel momento lì”.
È il turno, poi, del vice Gill Voria: “Siamo adottivi di Siena. Siamo molto contenti di questa opportunità, ma non siamo signor sì: ci sarà da lavorare sulla testa dei ragazzi, ma noi siamo qui per fare il meglio possibile. Sarei un’ipocrita a dire che non ci fa piacere questa possibilità”.
Ancora il ds Grammatica: “Cambierà la strategia di mercato o sarà la stessa di prima? Un po’ tutte e due. Mi confronto giornalmente con la holding in inglese, o ti attrezzi ad aprirti mentalmente per poter lavorare in questo modo o cambi mestiere. Abbiamo già delle idee, ci sono confronti continui con la holding sia su giocatori italiani che stranieri“.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: