google-site-verification=cQK6OinVuPgJUAMXuZgjk5DkEsf1bIwQTyBAinNYAVk
Connect with us

primo piano

Il Siena continua a sudare nel ritiro di Montecatini Terme

Published

on

Secondo giorno di ritiro per il Siena a Montecatini dove la squadra è già affiatata ed ha trovato una buona amalgama tra i tanti giovani ed i senatori dello spogliatoio. Nella mattinata di oggi e nel pomeriggio sono proseguiti i test attitudinali e di verifica in collaborazione con le Terme di Montecatini nello stabilimento Redi e l’Università di Siena per uno studio finalizzato alla ricerca di medicina predittiva coordinato dal professore Marco Bonifazi, Dopo le prove di tenuta strutturale di ieri, sotto la direzione del coordinatore della fisioterapia e clinical risk manager delle Terme Redi Luca Barni e del preparatore atletico Sandro Bencardino, è stato il giorno della convergenza dati sugli sforzi grazie ai dispositivi messi a disposizione da Bts Bioengineering.
Lavoro coordinato, per un totale di quasi cinque ore, da un team di specialisti che ha già iniziato a leggere i primi responsi: “Stiamo portando avanti un progetto importante grazie alla collaborazione con l’Università di Siena e le Terme Redi – ha detto Luca Barni – ed i giocatori hanno risposto molto bene alle nostre visite.
Tutta la squadra è stata sottoposta ad alcune valutazioni specifiche con strumentazioni all’avanguardia che ci permetteranno di esaminare ogni numero registrato durante le sedute. Si tratta di una operazione di studio particolarmente complessa, ma di estrema importanza per la medicina predittiva” ha concluso il coordinatore della fisioterapia dello stabilimento Redi delle Terme di Montecatini che sta ospitando la Robur.
Tutti i numeri degli atleti sottoposti alle visite confluiranno in un grande database su cui i ricercatori dell’Università di Siena approfondiranno gli studi e le analisi nei prossimi mesi. Il lavoro, una volta completato, sarà reso pubblico e contribuirà ad accrescere la conoscenza scientifica sulla prevenzione degli infortuni e sui recuperi.
Nel frattempo la preparazione atletica sta andando avanti secondo la programmazione concordata con l’allenatore Alberto Gilardino. Al campo di Borgo a Buggiano tutti i giocatori hanno iniziato a correre e da domani, mercoledì 28 luglio, è previsto il primo allenamento congiunto senza divisione in gruppi. Il collaboratore di Bencardino, il senese Enrico Babucci, spiega la situazione: “Questi primi due giorni sono serviti a togliere un po’ di ruggine anche se abbiamo trovato tutti i ragazzi in una buona forma fisica. Da domani la preparazione sarà concentrata sul fondo ed il potenziamento. Poi a poco a poco andremo ad incrementare l’intensità ed i carichi di lavoro. Individualmente ci sono ottimi atleti, rispondono bene alle nostre indicazioni e stanno facendo un percorso regolare. Servirà continuare su queste basi”.
Babucci, senese e contradaiolo, sta vivendo la sua seconda stagione con la Robur: “Lavorare per la società di calcio della mia città – ha detto – è un onore. L’emozione iniziale è superata, ma c’è grande orgoglio ad indossare questa maglia e una volta in campo sento il dovere di dare sempre più del massimo”.
(comunicato Siena Robur 1904)

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: