Connect with us

primo piano

Indomabile Arras, finalmente Pianese: 2-1 sullo Scandicci

Published

on

PIANESE – SCANDICCI 2-1
Reti: 7′ Mengali (P), 24′ Saccardi (S), 31′ Arras (P)
Pianese:
Wroblewski, Ambrogio, Chinnici (75′ Sabatini), Misimovic, Bernardini, Simeoni, Marino,
Kondaj, Arras (Vai 86’), Candiano (76′ Islamaj), Mengali (61’ Zini). A disp. Sorzi, Folino, Muratore, Tampwo, Lepri. All. Guido Pagliuca
Scandicci: Timperanza, Zaccagnini, Meucci (46′ Viola), Sinisgallo (60′ Mazzolli), Francalanci (46′ Liberati), Diana, Tacconi, Borgarello (64′ Marini), Ferretti (68′ Kemezo), Saccardi, Mugelli. A disp. Iacoponi, Frascadore, Di Benedetto, Andreotti. All. Claudio Davitti
Arbitro: Ilaria Bianchini di Terni; Assistenti: Mauro Ottobretti e Gian Marco Cardinali
Note: angoli 1-6. Ammoniti Ambrogio, Meucci, Chinnici, Simeoni, Sabatini.

E’ bastato un tempo ad una super Pianese per regolare i conti con il fanalino di coda Scandicci (ma che ha ancora due partite in meno per provare a risalire la china). La prima vittoria del 2021 è stata sofferta, ma è frutto di una grandissima prestazione collettiva dei bianconeri, mai domi e continuamente alla ricerca del gol.
Gli amiatini passano in vantaggio al 7’ con il diagonale di Mengali in seguito ad un’azione di contropiede del solito indomabile Arras. Al 14′ Candiano conclude centralmente addosso a Timperanza. Si fa vedere in avanti anche lo Scandicci grazie all’iniziativa di Mugelli, non troppo difficilmente bloccata da Wroblewski in tuffo; successivamente, l’occasione buona per i blues capita sui piedi di Tacconi, che però non ne approfitta. I giri aumentano, e la squadra di Davitti giunge al pareggio: contropiede che parte da centrocampo, numerosi scambi di palla dentro l’area di rigore, con Saccardi che per ultimo infila il portiere polacco. La Pianese non demorde: Arras si mette il costume di Superman al 30’ e, dopo una respinta della difesa ospite, imita Bonaventura in Fiorentina-Crotone colpendo il pallone come meglio non poteva fare e gonfiando la rete all’incrocio dei pali. I bianconeri sono vivissimi: Candiano e Mengali ci riprovano in chiusura senza fortuna.
Dopo l’intervallo lo Scandicci avrebbe l’occasione per tornare in parità: Wroblewski non trattiene una punizione, ma allo stesso tempo Ferretti non riesce a spingere il pallone in fondo al sacco. Si fa vedere anche il neoentrato Zini al 58′, concedendo a Candiano il pallone del KO, sprecato malamente. L’ex Arezzo, che ormai non segna da diverse giornate, sarebbe pronto per redimersi, ma tira addosso a Timperanza in uscita. Lo Scandicci tenta di tornare in partita in tutti i modi ma non riesce nel suo intento: la partita si chiude con una mostruosa parata del gatto di Varsavia Wroblewski su Saccardi, che si tuffa tentando il tutto per tutto sulla conclusione dell’avversario, salvando il risultato e mandando miracolosamente in angolo.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: