Connect with us

primo piano

Le pagelle di Follonica Gavorrano – Pianese 2-0

Published

on

Pianese Fol Gav

FOLLONICA GAVORRANO  6,5
OMBRA  6 Ordinaria amministrazione per il classe 2002, bravo a gestire uscite e rilanci ma ai chiamato in causa tra i pali.
VALERIO  6 Dalle sue parti gravita Arras non in miglior giornata, si fa trovare attento.
DIERNA  7 Giganteggia in mezzo alla difesa l’ex della gara, non disdegnando anche di provare a cercare la via del gol, come spesso ha fatto quest’anno. Un po’ a corto di fiato nel finale, ma ennesima gara da trascinatore.
AL. ZINI 6,5 Spesso chiamato a fronteggiare il gemello Andrea, non trema, anzi si prodiga in una chiusura provvidenziale in cui però rimane infortunato (22st BRUNI 6,5 Entra per blindare il risultato: missione riuscita, con il rischio di bissare il gol dell’andata)
AMPOLLINI  7 Ha il grandissimo merito di rompere l’equilibrio con una bella girata di testa. Preciso e puntuale nelle chiusure.
STAIANO  6,5 Concreto per tutta la durata della sua gara: nel primo tempo si mette più in luce con un paio di belle serpentine, nella ripresa fa più legna a centrocampo (41’ st ROSINI sv Una decina di minuti per il classe 2003 utili alla sua maturazione)
BERARDI  6,5 Copre le spalle all’ispiratissimo Lombardi con una prestazione di livello tattico davvero ragguardevole.
PAPINI 7,5 Il migliore in campo. Un vero e proprio Speedy Gonzales della fascia dove svolge alla grandissima entrambe le fasi di gioco. Solo un superlativo Wroblewski gli nega la gioia del gol, il suo break di 60 metri propizia il raddoppio di Lombardi. Ma anche in difesa non perde mai il suo uomo.
LOMBARDI  7 Qualità allo stato pure, che viene fuori alla distanza. Nel primo tempo bello e combattuto il duello con Islamaj, nella ripresa la sua perla di destro chiude il match e libera mentalmente il centrocampista che sciorina giocate di gran classe.
MENCAGLI  6,5 Continua il suo momento negativo dal punto di vista realizzativo, ma non fa certo mancare il suo apporto alla squadra, con spone e protezione della palla da giocatore importante quale è. Il rigore sbagliato (che comunque si procura) è forse il segnale dell’annata sfortunata per il bottino personale di gol (36’ st VAI 6 L’ex più “fresco” della gara, bravo a far fiatare i suoi grazie alla sua stazza).
TOMASSINI 6 Buono come spalla di Mencagli, viene poi sacrificato per motivi tattici nel corso della ripresa (26’ st APOLLONI 6 Rimpolpa il centrocampo nel momento di maggior sforzo bianconero, bravo a sostenere Papini).
ALL. MARCO CACITTI 6,5  L’uomo di fiducia per la dirigenza mineraria porta subito tre punti pesanti nel suo ritorno al timone della prima squadra. Dà equilibrio e tranquillità ai giocatori, che tornano ad esprimersi sui loro valori.

PIANESE 5,5
WROBLEWSKI  6,5  Nulla da imputare al portiere polacco sulle due reti; nega a Papini il gol con un balzo prodigioso e forse tocca anche il colpo di testa di Bruni che termina sulla traversa.
AMBROGIO 5 Travolto dalle scorribande di Papini, non riesce a contrastare il dirimpettaio di fascia (28’ st LEPRI 6 Entra con il piglio giusto, crea qualche presupposto non finalizzato dai compagni).
BERNARDINI 6 Buona la sua presenza nella difesa bianconera, cerca di impostare e chiudere come può, i problemi non arrivano dalla sua zona.
FOLINO 5 In grossa difficoltà con la fisicità di Mencagli, è il primo che Pagliuca toglie non soddisfatto del suo rendimento.(1’ st CHINNICI 6 Parte subito benissimo, poi però Ampollini gli prende le misure.)
GAGLIARDI 5,5  Prima a sinistra, poi centrale, al capitano bianconero non si può imputare niente come sempre sul piano dell’impegno, ma meno preciso e puntuale del solito.
KONDAJ  5,5 Perde il confronto diretto con la mediana mineraria, senza comunque affondare. Suo il fallo in occasione del rigore minerario (28’ st LATTANZI 5,5 Ha l’unico neo di trovare sulla sua strada lo scatenato Papini).
MARINO 5,5 Si impegna e cerca di dare il suo contributo nel ruolo che solitamente viene occupato da Simeoni: ma la colonna della Pianese manca tremendamente nella giornata odierna (20’ st REMORINI 6Si sacrifica in posizione più arretrata, con i pregi e i difetti che un attaccante può avere in quella porzione di campo. Si fa vedere su calcio piazzato).
ISLAMAJ 6 Soprattutto nella prima frazione il più in palla del centrocampo bianconero: bravo sia di testa che di piede e con la giusta aggressività nei contrasti. Cala nella ripresa.
AN. ZINI 6,5 L’ultimo a mollare in casa Pianese, il suo sinistro è sempre pericoloso e le sue avanzate palla al piede ne denotano le qualità: peccato non aver inquadrato la porta nelle tre occasioni avute, però è il più presente dei suoi.
ARRAS 5 Uno dei maggiori artefici della lunga striscia bianconera incappa oggi in una prestazione sottotono: soprattutto Dierna ne limita il raggio d’azione, non riesce quasi mai a rendersi pericoloso. In più fallisce il rigore che avrebbe potuto infiammare i minuti di recupero.
MENGALI  5,5 Primo tempo buono per l’attaccante, si libera bene al tiro con un pericoloso sinistro e fa valere la sua esperienza. Cala però alla distanza.
ALL. GUIDO PAGLIUCA 6Semplicemente oggi il Folgav ne aveva di più della Pianese, non ha grosse colpe sulla prestazione della sua squadra. Anzi, almeno nel breve periodo, i cambi effettuati danno qualcosina in più ai suoi.
Davide Sbrolli

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: