Connect with us

primo piano

Marino non basta: in 10, la Pianese fa 1-1 con la Sangiovannese

Published

on

PIANESE – SANGIOVANNESE 1-1
Reti: 4′ Marino (P), 33′ Falomi (S)
Pianese: Wroblewski, Lattanzi, Chinnici, Misimovic, Bernardini, Simeoni, Marino, Kondaj (68’ Islamaj), Arras (89’ Coccia), Zini (68’ Lepri), Mengali (80’ Remorini). A disp. Mazzi, Ambrogio, Folino, Tampwo, La Spada. All. Guido Pagliuca
Sangiovannese: Cipriani, Campaner (71’ Fantoni, 95’ Vannini), Migliorini, Baldesi (71’ Lorenzoni), Barellini, Rosseti, Mencagli, Ceccuzzi, Falomi (91’ Romanò), Gerardini, Lunghi. A disp. Allegranti, Vannini, Bianchi, Cirri, Bencini, Tafani. All. Fabio Pallari
Arbitro: Andrea Mazzer di Conegliano (Portella-Facchini)
Note: angoli 5-7. Ammoniti Kondaj, Rosseti, Ceccuzzi, Baldesi, Campaner, Misimovic, Arras. Espulso Islamaj (P) per gioco scorretto.

La Pianese raccoglie il nono risultato utile consecutivo, passando in vantaggio e poi rincorrendo una Sangiovannese che non si è mai data per vinta e ha messo alle strette la formazione locale in più occasioni.
Già al 2’ la Pianese rischia di passare, quando la sfera arriva a Kondaj che, di controbalzo, va vicino a segnare il gol della domenica se non fosse per la pronta reazione di Cipriani che devia in angolo. È solo il preludio al vantaggio bianconero: splendida azione orchestrata dal trio Mengali-Arras-Zini, con quest’ultimo che la piazza sul secondo palo: il tuffo di Cipriani anticipa la successiva conclusione ravvicinata di Marino, che fa 1-0. La Sangiovannese si risveglia e mette all’angolo la squadra locale: le azioni più temibili portano il nome di Gerardini, che sfiora il palo con un tracciante da fuori area. Dal piede del numero 10 ospite nasce, poi, il pareggio: sul suo calcio da fermo Bernardini atterra Rosseti, “costringendo” il direttore di gara a fischiare il penalty. Della battuta si incarica Falomi, che gonfia la rete per il provvisorio 1-1. Il match prosegue su ritmi discretamente alti: le squadre si affrontano a viso aperto, ma il primo tempo termina con un pareggio più che giusto per quello che si è visto in campo.
Nel secondo tempo, la Sangio parte in quarta e subito impensierisce Wroblewski con l’uno-due tra Ceccuzzi e Lunghi, la cui conclusione finisce di poco a lato. Fioccano i cartellini tra gli azzurri e la partita diventa decisamente maschia: sia Arras che Zini provano a farla loro, ma spediscono la sfera sempre sopra la traversa. Con un po’ troppo nervosismo in campo si arriva al 75′, minuto in cui il neoentrato Islamaj viene mandato negli spogliatoi per un entrata da codice penale su Mencagli. Sono gli ospiti ad avere la chance maggiore di ribaltare il risultato con Fantoni, il cui diagonale è strozzato dal riflesso di Wroblewski. Non succede più niente: finisce 1-1.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: