google-site-verification=cQK6OinVuPgJUAMXuZgjk5DkEsf1bIwQTyBAinNYAVk
Connect with us

primo piano

“Pinturicchio” Bucaletti non basta: Sinalunghese – Montevarchi termina 1-1

Published

on

SINALUNGHESE – AQUILA MONTEVARCHI 1-1
Reti: 25′ Bucaletti (S), 29′ Jallow (AM)
Sinalunghese: Marini, Meoni, Papa, Fanetti, Pietrobattista, Corsetti, Redi (76′ Tenti), Cerofolini, Mangiaratti, Bucaletti (69′ De Patre), Bj. Doka. A disp. Garbinesi, Pinzuti, Romanini, Trombesi, Ferretti, Minocci, Br. Doka. All. Simone Marmorini
Aquila Montevarchi: Giusti, Martirelli, Zanoli, Amatucci, Frugoli (79′ Stauciuc), Biagi, Cela, Calosci (82′ Brusci), Lischi, Iroanya (74′ Gistri), Jallow (86′ Giustarini). A disp. Marziano, Bruschi, Giustarini, Landini, Borghesi, Donati, Senzamici. All. Roberto Malotti
Arbitro: Agostoni di Milano (D’Ottavio-Serra)
Note: angoli 1-6. Recupero: pt 1′, st 4′

Era sempre stata una partita a rischio, viste le precarie condizioni meteorologiche dovute alle piogge e nevicate che si sono abbattute sul Carlo Angeletti in questi ultimi giorni. Alla fine, il derby rossoblu tra Sinalunghese e Aquila Montevarchi è stato “emousionale” – come direbbe l’ex allenatore della Fiorentina Paulo Sousa – e molto combattuto.
Al 6′ Pietrobattista batte velocemente una punizione, Redi s’invola sulla fascia e crossa sul secondo palo, dove Bj. Doka rimette il pallone dentro: Bucaletti, praticamente dalla linea, colpisce malissimo di testa disturbato anche da un difensore avversario. Nel prosieguo del match, da annotare sono soltanto le scivolate chilometriche dei giocatori che, a causa dell’eccessivo fango, cadono in terra a più riprese, insudiciandosi la nuova casacca bianca away (la cui candidità, visto il colore e il tempo, aveva durato ben troppo). Almeno fino al 25′: Bj. Doka trova in area Bucaletti, che manda al bar Zanoli e, con il più classico tiro alla Del Piero, accomoda la sfera dove Giusti non può arrivare nemmeno tirando i guanti. L’Aquila Montevarchi si fa subito sotto: 120 secondi dopo, Jallow semina scompiglio in area rossoblu e assiste Frugoli a rimorchio, che però spedisce alto. E’ il preludio, questo, alla rete del pareggio: da un contrasto a centrocampo, la palla scivola sul manto erboso e finisce clamorosamente sui piedi dello stesso gambiano ex Ascoli, che di piatto supera Marini in uscita. L’1-1 è continuamente messo in pericolo da una parte da Amatucci, che sfiora il palo, e dall’altra da Redi, che viene bloccato dal portiere avversario.
Nell’intervallo, le squadre si asciugano dell’acqua caduta del cielo e si schiariscono le idee. Dopo nemmeno un minuto, Frugoli lascia partire un tracciante su cui il numero 1 chianino dice di no, e fa lo stesso anche poco dopo su Biagi. Nella fase centrale del second half inizia ad affiorare la stanchezza consequenzialmente i tatticismi e la fase difensiva hanno un netto predominio territoriale rispetto agli highlights degli attaccanti. Al 59′ Martinelli batte il terzo corner di giornata: Cela schiaccia di testa, Marini vola sulla sua sinistra come Gordon Banks su Pelè a Messico 1970. Al 71’ Mangiaratti incrocia sul secondo palo una ottima incursione offensiva, la sfera termina di pochissimo sul fondo. Entrano De Patre e Tenti da una parte e Giastri, Bruschi, Giustarini e Stauciu dall’altra. Proprio Giustarini, in chiusura, calcia debolmente addosso al portiere di casa. Non succede più niente: la Sinalunghese strappa con i denti un punto prezioso per il proprio campionato e per la rincorsa alla zona salvezza, l’Aquila Montevarchi ottiene con merito un punto che, se non fosse stato per l’estremo difensore chianino, gli avrebbe portati ancora più in alto in classifica.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: