Connect with us

primo piano

San Donato Tavarnelle – Siena, Argilli: “Non sono insoddisfatto”

Published

on

Stefano Argilli è soddisfatto nel dopogara della prestazione, un pochino meno del risultato. Un Siena dai due volti: contratto nel primo tempo, più aggressivo nella ripresa. Come esordio in panchina, per il neotecnico dei bianconeri, può anche andare, anche se la sua squadra ha palesato dei limiti offensivi che non sono stati risolti con i cambi effettuati nella ripresa, e che dovranno essere risolti dal mercato. “E’ mancata la vittoria – considera – nel primo tempo siamo stati più contratti, nel secondo ci siamo dimostrati più aggressivi. Ne è nato un pareggio, con occasioni su entrambi i fronti e con le due formazioni, che potevano vincere”.
“Nel primo tempo – prosegue – abbiamo sbagliato qualcosa a sinistra, specialmente nei movimenti. Avevamo scelto di giocare in questo modo, nel secondo tempo abbiamo portato un aggressione più alta, con i cambi abbiamo cercato di vincere, è mancato solo il gol, non sono insoddisfatto”.
L’allenatore parla poi di cosa non gli è piaciuto nella prestazione e cosa c’è da migliorare: “Dobbiamo sistemare delle cose – sottolinea – in particolare nella distanza per come attaccare i difensori e i centrocampisti avversari. Con il lavoro cercheremo di sistemare alcune cose”. Si passa poi ai singoli:
“I cambi offensivi – conclude – li rifarei, perché ci hanno dato più fisicità e profondità, nonostante sia mancato il gol. Schiavon ha disputato un’ottima gara, sono contento per lui, per qualità e quantità mi è piaciuto tanto. Bani ha svolto un lavoro oscuro, non sono deluso, nonostante sia stato il primo a uscire”.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: