Connect with us

primo piano

Siena, così non va: Donati regala 3 punti al Montevarchi

Published

on

AQUILA MONTEVARCHI – SIENA 1-0
Reti:
75′ Donati (AM)
Aquila Montevarchi: Giusti A., Achy, Martinelli, Zanoli, Giustarini (64′ Donati, 92′ Calosci T.), Amatucci, Frugoli (90′ Landini), Tozzuolo, Lischi, Iroanya (79′ Gistri), Jallow (77′ Mulas). A disp. Marziano, Bruschi, Borghesi, Stauciuc. All. Roberto Malotti
Siena: Narduzzo, Terigi, Agnello, Carminati, Farcas, Nunes, Guidone, Mahmudov (64′ Mignani), Ilari (70′ Ruggeri), Martina, Sare (87′ Sartor). A disp. Gragnoli, Gibilterra, Marcocci, Gerace, Bani, Schiavon. All. Marian Pahars
Arbitro: Gianquinto di Parma
Note: ammoniti Sare, Frugoli, Agnello, Jallow, Carminati.

Terza sconfitta consecutiva per il Siena, superato meritatamente dal Montevarchi al culmine di una gara nella quale la formazione di Pahars ha tirato in porta solo una volta. Deprimente la prestazione, con totale assenza di gioco e le solite presenze impalpabili di alcuni singoli, tenuti ostinatamente sul terreno di gioco da una componente tecnica, che non ne azzeccano una: il Siena sta precipitando e a Montevarchi ha proprio toccato il fondo. Urgono rimedi e veloci, con almeno tre rinforzi di categoria. I bianconeri cambiano nuovamente modulo, schierandosi con un 4-3-3 un po’ mascherato, con Mahmudov e Nunes che ripiegano in fase di proposizione dell’azione. La gara stenta a decollare, con le due squadre che guerreggiano a centrocampo senza riuscire a trovare l’accelerazione determinante. Il Montevarchi nel mezzo fa tanta densità, mortificando le geometrie e le iniziative degli ospiti, rei di non fare più di due passaggi di seguito. Lo spettacolo non è certo esaltante, con la partita che risulta spezzettata e priva di slanci tecnico-tattici apprezzabili. Al 23’ si registra il primo sussulto della gara con Farcas che, su di un lungo lancio, aggancia in area Lischi ma il direttore di gara, tra le proteste locali, non assegna il rigore. Il Siena nella prima mezz’ora non tira mai in porta: addirittura, Nunes e Mahmudov sembrano degli autentici pesci fuori d’acqua. La squadra di Mahars nella proposizione del gioco è imbarazzante. Il Montevarchi è lungo, non riesce a compattarsi e nonostante consegni campo al Siena, i bianconeri non ne approfittano. Gli aretini si alzano cercando di schiacciare gli avversari, che si affidano nella parte finale della frazione solo ad alcune ripartenze sempre più rarefatte. Il primo tempo si chiude con il Siena che non ha mai tirato in porta e che non è riuscito a fare più di due passaggi di seguito.
La ripresa si apre con un primo spiraglio di buona volontà: al 47′, infatti, la punizione dal limite di Agnello viene respinta dal palo. Si tratta di un fuoco di paglia: il Montevarchi sembra averne di più, spingendo specialmente sulle corsie esterne. Al 59’, su di una percussione sulla sinistra di Martina, il tap-in di Mahmudov, a un passo dalla porta, viene respinto con il corpo da un difensore rossoblu. Due minuti dopo Narduzzo dice di no al colpo di testa da due passi di Frugoli. Il Siena si allunga e concede campo al Montevarchi, che sembra averne di più anche dal punto di vista fisico. Alla mezz’ora, la doccia fredda: i rossoblu passano grazie al tocco in uscita del nuovo entrato Donati, dopo lo scambio con Frugoli. Il Siena sbanda e un minuto dopo rischia di subire il raddoppio dopo un’iniziativa sulla sinistra di Zanoli, non raccolta a centro area da Frugoli. La reazione bianconera è inesistente, se si esclude al 48’ il colpo di testa di Guidone che sfiora il palo. Finisce così, con la seconda sconfitta dell’era Mahars. E ora?

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Facebook


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: